Sta per scoppiare lo scandalo della LEGA sui soldi spariti



Condividi sui social!

Cari amici, quello che sto per raccontarvi, se un giorno dovesse risultare completamente vero in un’aula di tribunale, bhe, sarà il più grosso scandalo della lega nord in tutta la sua storia. Di cosa si tratta?

Parliamo di un’associazione senza scopo di lucro. Una onlus usata per ricevere finanziamenti dalle aziende e girarli subito dopo a società controllate dalla Lega. Questa porta girevole è stata creata da tre commercialisti fedelissimi a Matteo Salvini nell’ottobre del 2015. Il tutto nel pieno del processo per truffa che ha poi mandato sul lastrico il partito imponendo il sequestro dei conti correnti. Ma questo non è l’unico segreto finanziario del nuovo leader della destra italiana, in corsa per diventare capo del governo. Al riparo da occhi indiscreti ci sono anche milioni di euro investiti in obbligazioni societarie e titoli derivati. Scommesse proibite per un partito politico e punibile penalmente della legge.

Eppure la Lega le ha fatte.

I documenti ottenuti da L’Espresso permettono di andare oltre i bilanci ufficiali e ricostruire un pezzo delle trame finanziarie architettate dal Carroccio negli ultimi sei anni. Il risultato è che alla narrazione legalitaria sostenuta pubblicamente da Salvini si sovrappone una gestione economica opaca, che richiama il passato bossiano, tempi che “il capitano” vuole far cadere nell’oblio al più presto.

Il resto del testo lo trovate qui

Comments are closed.