I dati tragici degli 80 euro di Matteo Renzi



Condividi sui social!

Siamo arrivati al capolinea anche degli 80 euro.

Le mance elettorali di Renzi e le prese per i fondelli di milioni di italiani stanno presentando il conto a chi si è lasciato ingannare, per l’ennesima volta, da questi farabutti. A partire da maggio 2014, senza dover presentare alcuna domanda, il bonus degli 80 euro viene riconosciuto in busta paga ai lavoratori che percepiscono dai 8 ai 26mila euro annui. E qui la domanda di una persona minimamente onesta è quasi immediata: e per chi guadagna di meno? Che succede? La risposta ve la diamo tra poco ma vi anticipiamo che è peggio di un cappio al collo..
Chi rientra nella fascia da 8 a 26 mila euro annui, probabilmente ha già ricevuto il bonus, ma poi, a fine anno, ha dovuto restituirlo. Con una mano vi hanno dato e con 10 stanno per prendervi tutto.

Nel 2016, circa 1,7 milioni di italiani dopo aver percepito regolarmente gli 80 euro di bonus in busta paga, si sono ritrovati a restituirli tutti in una botta sola. Proprio così: prima vi hanno dato gli 80 euro, voi li avete votati, e poi ve li richiedono indietro tutti insieme. Di questi 1 milione e 700 mila italiani, circa 966.000 hanno dovuto restituire integralmente il bonus in sede di dichiarazione, mentre 765.000 hanno dovuto restituire solo una parte.

Quelli che devono restituire gli 80 euro non sono soltanto quelli che hanno superato la soglia massima, ma sono soprattutto quelli che guadagnano meno di 8000 euro. Hai perso il lavoro? Mi devi restituire gli 80 euro. Guadagni meno? Mi devi restituire gli 80 euro. Ora, capite bene che togliere quasi mille euro, tutti insieme, a quasi 500 mila italiani che ne percepiscono meno di ottomila.. è da criminali?.

Non mancano i vuoti proclami sugli incapienti, cioè coloro che non pagano le tasse perché non guadagnano abbastanza. Il senatore PD Stefano Esposito poco tempo fa ha dichiarato:

 “Sugli incapienti sono per fare una discussione fino in fondo: se ci sono le risorse, ci sono anche per non chiedere indietro gli 80 euro”.

Vede senatore, questa porcheria non l’hanno scritta gli alieni ma lei e tutti i suoi compari. E lei l’ha anche votata. Per due volte. Quindi, che lei ora sia d’accordo a non richiederli indietro a noi cittadini non frega proprio niente. Lei dovrebbe domani mattina, prendere chi ha scritto questa porcheria e licenziarlo. Poi immediatamente dopo, dovrebbe chiamare il burattino di renzi, Gentiloni, e fargli fare un DECRETO per mettere nero su bianco quello che lei ha appena detto. Poi senatore mi scusi: se ci sono i soldi? I soldi ovviamente non ci sono perchè li avete dati alle vostre banche. Non mi sembra che in quei giorni lei si sia alzato sui banchi del senato per dire che se ci sono i soldi daremo 20 miliardi al monte dei paschi di siena. Avete messo le mani nelle nostre tasche e avete dato 20 miliardi alla banca che voi stessi avete depredato. Ma non si fa un attimino schifo? Dovrebbe senatore, dovrebbe.

A questa dichiarazione inoltre si è aggiunto anche quella del Ministro dell’Economia Padoan, riguardo la possibilità di rateizzare la restituzione del bonus Renzi.

“Adesso vedremo le modalità, è chiaro che cercheremo di alleviare”.

Ministro ma lei ci è o ci fa? Il problema qui non è come pagare un vostro errore o meglio porcheria. Qui il problema è pagare o meno. Chi non ha nulla come pretende che paghi? Ministro, la smetta di fare il finto tonto perchè non mi sembra che lei sia andato in europa, dai suoi datori di lavoro, a dire che “adesso vedremo le modalità per pagare i 4 miliardi che voi ci chiedete visto che abbiamo sperperato con le mancette i soldi che ci avete concesso. No ministro. Lei è andato in ginocchio, portando i nostri portafogli, e ha ha implorato pietà promettendo che avrebbe pagato subito tutto quello che quelli chiedevano. Ecco. Faccia la stessa cosa con chi oggi le garantisce la vita da nababbo che fa. Prometta ai poveri italiani che state massacrando tutti i giorni che gli 80 euro non dovranno restituirli se guadagnano meno o addirittura 0. Si vergogni anche lei.

Questi promettono amici, ma siamo nel 2017 e nessuna delle due promesse è stata portata a termine. Anzi, non se ne parla più e gli italiani o si impiccano o pagano gli errori di questi criminali. Vogliamo chiudere con una citazione : vi ricordate lo zainetto di Renzi, durante l’assemblea di confcommercio?

“Ma guardate io sugli 80 euro ho grandissimo rispetto per chi gli ritiene una mancia elettorale. Siccome conosco delle persone che guadagnano 1000 euro al mese e non riescono ad arrivare alla fine del mese e grazie agli 80 euro si sono permessi uno zainetto in più, una cena in pizzeria in più. Io su questo sono contento”

A noi questa pagliacciata ricorda tanto la scena del Marchese del Grillo quando chiede scusa alla plebaglia sotto il balcone, facendosi beffa di loro. VI ricordate la scena quando getta le monetine incandescenti al popolo e questi si ustionano nel tentativo di raccoglierle?Ecco, gli 80€ sono la stessa cosa, un finto aiuto che alla fine ci tocca pagarlo caro, in alcune volte anche con la vita. Queste amici sono le solite strategie politiche che tolgono la dignità ad una nazione intera. Non caschiamoci più e buttiamo giù dai loro scranni questi incapaci e criminali.

Comments are closed.